Il pescatore che perse il filo del discorso

Un progetto che aspetta di trovare casa, scritto qualche anno fa e illustrato da poco, dedicato al mio papà che da qualche mese ha perso il filo del discorso…

IL PESCATORE CHE PERSE IL FILO DEL DISCORSO

C’era una volta un pescatore che viveva su una barca in alto mare. Un giorno si svegliò e si accorse che non ricordava più nulla, nemmeno perché fosse lì.

Anche la sua rete si era sciolta ed era diventata una lunga corda aggrovigliata.

Si fermò un attimo a pensare e decise di trasformare quel nido di corda in un tappeto per la sua stiva. Una volta terminato, il tappeto cominciò a parlare: gli raccontò tutta la sua vita e lui, lentamente, a volte sì e a volte no, cominciò a ricordare.

Allora prese i ferri da maglia e creò un maglione, dei calzini per la notte, una lunga sciarpa calda e avvolgente e ognuno di questi oggetti parlava e raccontava storie fantastiche di vita trascorsa.

Il pescatore capì che quella poteva diventare la sua fortuna e decise così di creare un e-commerce di prodotti lavorati a maglia in alto mare, lì, dove la vita scorre lenta e silenziosa.

Lascia un commento